AGGIORNAMENTO: oltre alle band e ai singoli musicisti da inserire sul palco o nei punti spettacolo che verranno individuati più avanti, cerchiamo artisti che vogliano esibirsi a cappello, nel rispetto dell’attuale regolamento comunale (testo qui). Anche i punti in cui questi artisti potranno esibirsi liberamente verranno comunicati agli interessati nelle prossime settimane.


Allo Street Music Fest dell’1 ottobre 2017 ci sarà posto per band e artisti emergenti, così come è stato durante la prima edizione del 18 settembre 2016.

Vorresti esibirti? Cosa aspetti!

Proponi il tuo gruppo o il tuo talento come solista alla CoVer, all’indirizzo mail info@associazionecover.it. Nella mail o nel modulo di contatto qui sotto, specifica se sei disposto a esibirti come artista di strada a cappello (nel rispetto dell’attuale regolamento Comunale).

Per partecipare alle preselezioni occorre inviare almeno una traccia demo in formato .mp3 utilizzando il sistema di upload che trovi qui sotto o inserendo un link a youTube sempre qui sotto.

Se invece preferisci la consegna a mano puoi portare un tuo cd o una chiavetta USB al presidente della CoVer, David Coen, presso l’ufficio di via Sesia 2/D. Prima di passare chiama il 3404601061 e fissa un appuntamento.

Gli artisti selezionati avranno la possibilità di esibirsi sul palco principale della manifestazione o in uno dei punti spettacolo stabiliti dal Direttivo e che saranno presto comunicati tramite il sito web o via Facebook.

Rimani aggiornato iscrivendoti alla newsletter del sito o mettendo “mi piace” alla pagina Facebook della CoVer.

Inserisci il tuo indirizzo mail per iscriverti alla newsletter:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei dati personali D.Lgs. 196/2003 e Regolamento UE 2016/679
 SI

per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy


L’1 ottobre 2017 si svolgerà la seconda edizione dell’evento Street Music Fest in corso Vercelli, e sarà un momento di grande partecipazione e coesione sociale.

Proprio per questo, accanto ai punti spettacolo e alle esposizioni dei negozi aderenti, vorremmo avere associazioni e altre realtà No Profit e Onlus che abbiano a cuore il quartiere e vogliano impegnarsi per il suo rilancio. Un esempio? Accettiamo molto volentieri, associazioni che si occupano di anziani, di lotta ai tumori, di primo soccorso, comitati per la riqualificazione delle aree verdi, ecc. Vi viene data l’occasione di promuovere le vostre iniziative sul Corso, davanti a migliaia di persone o in sfilata o con un punto fisso sul corso. La parola chiave di questa manifestazione è “qualità”. Se rappresenti una di queste realtà e credi di poter soddisfare il regolamento che trovi qui scrivi a info@associazionecover.it o compila il form che trovi qui in basso.

La tua partecipazione è importante!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei dati personali D.Lgs. 196/2003 e Regolamento UE 2016/679
 SI

per maggiori informazioni fare riferimento alla pagina privacy


Al fine di garantire alla manifestazione la più alta qualità possibile e di ridurre al minimo il disturbo alla popolazione residente, il Direttivo Co.Ver con l’aiuto di tutti gli associati (anche quelli non presenti in Assemblea ma che hanno fornito le loro opinioni tramite sms e Whatsapp) ha elaborato un regolamento interno da applicare alla festa di via, che non solo è in linea con gli attuali regolamenti comunali (regolamento 366 http://www.comune.torino.it/regolamenti/366/366.htm e Regolamento Polizia Urbana del Comune di Torino http://www.comune.torino.it/regolamenti/221/221.htm), ma cerca di contrastare in maniera ancora più specifica fenomeni quali l’abusivismo, il disturbo della quiete pubblica e la violazione delle normative sul diritto d’autore. Si cerca di responsabilizzare i singoli, dal momento che l’attuale Regolamento delle feste di via prevede invece che la responsabilità ricada sull’organizzatore della festa di via (articolo 14 regolamento 366) senza però fornirgli alcun mezzo di contrasto a questi abusi che non sia la chiamata alle Forze dell’Ordine.

Il regolamento è qui di seguito illustrato e verrà comunicato a tutti i commercianti che vogliono aderire alla manifestazione sia via mail che in forma cartacea.

REGOLAMENTO DELLO STREET MUSIC FEST:

  • L’Associazione Co.Ver sostiene le iniziative di collaborazione prese dai singoli associati. Collaborare significa fornire idee, indirizzare il Direttivo verso associazioni o gruppi desiderosi di partecipare e di farsi conoscere, autogestirsi, ossia essere responsabili della propria zona e del proprio spazio sul suolo pubblico, ma ritiene che tutti dovrebbero rispettare questo regolamento, i cui articoli sono stati stabiliti dal Direttivo e dall’Assemblea dei soci.
  • È incentivata l’iniziativa commerciale e l’occupazione del suolo pubblico definito commerciale all’interno della proposta progettuale e richiesta di autorizzazione della festa di via protocollata dalla Circoscrizione 6, attraverso qualunque mezzo promozionale che non violi il seguente regolamento e le norme del Comune di Torino.
  • È fatto divieto occupare il suolo pubblico con punti spettacolo non autorizzati dal Direttivo Co.Ver e dunque non previsti dal Programma Ufficiale dello Street Music Fest seconda edizione, a meno che non siano riconoscibili come attività artistiche di strada, in linea con quanto previsto dall’articolo 24 del “Regolamento di Polizia Urbana” del Comune di Torino.
    Nel caso il commerciante decidesse di occupare il suolo pubblico con un’attività d’intrattenimento diversa dalla propria, dovrà comunicarlo, prima della pubblicazione del Programma dell’evento, al Direttivo, il quale stabilirà se dare il permesso sulla base dei punti spettacolo e delle attività commerciali presenti nelle immediate vicinanze, provvederà, in caso di accettazione, al pagamento delle spese legate alla SIAE e alla deroga ai limiti del rumore e fornirà al Comune di Torino l’elenco della strumentazione a disposizione del punto spettacolo.
  • È fatto divieto occupare il suolo pubblico senza autorizzazione commerciale e senza aver pagato la quota di adesione o il canone di occupazione del suolo pubblico così come previsto dal sopraccitato Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Torino. Il commerciante che vorrà aderire alla festa di via ed esporre la propria merce, dovrà pagare la quota di adesione che comprende anche il canone di occupazione del suolo pubblico e la pulizia della strada.
  • Viene stabilito il divieto di concessione in autonomia dello spazio antistante al proprio negozio ad altri venditori professionali o a venditori non professionali non riconoscibili come hobbisti (divieto di subaffitto).
  • In un’ottica di rinnovamento, di ordine e di immagine coordinata è vietato l’utilizzo di ombrelloni da mercato e consigliato l’uso di gazebo bianchi.
  • È vietato preparare carne o pesce alla brace o altri alimenti all’aperto con griglie, barbecue e qualunque altra strumentazione a meno che questa non sia dotata di dispositivi anti fumo. È consentito l’utilizzo di friggitrici portatili, piastre per crepes e piadine, forni portatili e/o a microonde e altra strumentazione che non produca fumi.
    In generale è vietata la somministrazione di bevande o alimenti da parte di chi non ha i requisiti per svolgerla come previsto dal “Regolamento per l’esercizio dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande degli esercizi pubblici” del Comune di Torino.

Il Direttivo Co.Ver chiede il rispetto del suddetto regolamento a tutti gli aderenti alla manifestazione, quindi commercianti su sede fissa, operatori esterni e hobbisti.

Il Direttivo chiede altresì alla Circoscrizione 6 di aiutarci affinché questo regolamento, che riteniamo in linea con le normative vigenti, venga rispettato, coordinandosi anche con la Polizia Municipale e sollecitando, qualora richiesto dall’associazione CoVer che è l’organizzatore della manifestazione, un rapido intervento, come previsto dall’art.13 del Regolamento delle feste di via del Comune di Torino.

In caso di dubbi o richieste di chiarimento potete chiamare il presidente David Coen al numero 340.4601061.


Da oggi, sabato 1 luglio 2017, partono ufficialmente i saldi estivi che si estenderanno fino al 26 agosto (calendario della città di Torino).

Come sapete, chi volesse aderire ai saldi dovrà rispettare delle regole stabilite dal Comune. Deve essere esposta copia dell’informativa per i consumatori (puoi scaricarla cliccando qui) con le principali regole osservate per i saldi di fine stagione; deve inoltre essere espresso il prezzo normale di vendita e lo sconto sotto forma di percentuale. Ad esempio: prezzo di vendita €100, sconto del 10%, prezzo in saldo €90.
Ricordate che, in caso di violazione di tali disposizioni, il consumatore potrà rivolgersi alla Polizia Municipale.