Leggi l’articolo originale su: TorinoToday

L’evento, a cura dell’associazione “Cover”, avrà luogo domenica 18 ottobre alle ore 15, in corso Vercelli angolo via Elvo

 




L’associazione commercianti di corso Vercelli “Cover” consegnerà le letterine per Babbo Natale direttamente al polo Nord.
Ma attenzione, non è un scherzo. L’evento avrà luogo domenica 18 ottobre alle ore 15 in corso Vercelli angolo via Elvo.
Gli esercenti metteranno a disposizione dell’iniziativa 120 palloncini gonfiati ad elio, ai quali verranno attaccate le lettere dei piccoli. Le richieste saranno successivamente liberate in cielo. I pensieri dei bambini finiranno a casa di Santa Clause.
Il “lancio” delle lettere si terrà a partire dalle ore 16.
A seguire un coro formato da Alessia, Anna, Anita, Loris e Guido intratterrà i presenti con le canzoni di Natale più belle di sempre.

Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/cronaca/letterine-babbo-natale-polo.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/TorinoToday

 

Articolo di Paolo Coccorese su La Stampa, 09/12/2016.

Il buon Paolo Coccorese descrive ancora una volta la realtà di corso Vercelli in questo articolo di ieri 9 dicembre, che parla delle nostre luci di Natale! Ringraziamoi commercianti, i cittadini e la Circoscrizione per il denaro donato che, ricordiamo, andrà a coprire i costi di tutto il progetto “Natale in Corso…2016” (qui il link con il programma delle iniziative) e non solo delle luci.




Commercianti in vetrina sul web

Articolo di Paolo Coccorese su La Stampa, 24/06/2016.

I negozianti di corso Vercelli hanno deciso di mettersi in vetrina. Ma in _7006670versione digitale, nel nuovo sito internet che hanno lanciato nei giorni scorsi, un portale autofinanziato (www.associazionecover.it) che offre nuovi servizi ai residenti di Barriera di Milano. E segna il primo passo verso il futuro della rinnovata associazione dei negozianti della strada: la CoVer. «Col nuovo portale si possono scoprire le nostre attività, seguire gli eventi, fare proposte e segnalazioni, rendere trasparente la gestione economica e raccontare le tante possibilità di shopping che offriamo», dice il giovane presidente dei commercianti, David Coen. Strumento in più che mira a rinnovare il commercio di prossimità. «Vogliamo comunicare più efficacemente con i clienti, e anche unire i negozianti. Solo facendo squadra riusciremo a contrastare lo strapotere dei megastore», aggiunge. I ritratti e le storie dei singoli negozianti di Barriera (nella foto, i titolari de «L’angolo della frutta») vogliono anche dare «un’immagine diversa dell’intero quartiere».